Le Quattro Chitarre Official Web Site


Vai ai contenuti

Storia

Il Gruppo

La Nostra Storia



Le Quattro Chitarre nascono nell’inverno 2001/2002, con una prima formazione che si è avvalsa, fino alla fine del 2006, della collaborazione di Massimo Bertolacci alla chitarra solista.

Nel 2007 gli è subentrato Gino Cabona e, nello stesso anno, si è prestato come preziosa voce solista, Carlo Ghirardato, tuttora protagonista, per dare corpo al repertorio di “Canto d’amore corrisposto” il tributo a Fabrizio De André con i brani “italiani” della sua trentacinquennale carriera.

Nel 2008 si è aggiunto Lorenzo Coppo, voce solista di un’altra proposta musicale, (all’insegna di “non solo De André…) sempre centrata sui successi genovesi e liguri di validi autori riconosciuti.

Fino al 6 Aprile 2011 Le Quattro Chitarre, hanno eseguito 278 concerti in giro per tutta Italia; a Genova, innanzi tutto, da est ad ovest del capoluogo, calcando poi nel tempo, in una crescente successione di date, i palchi più eterogenei di Liguria, Piemonte, Lombardia, Abruzzo, Toscana, Veneto, fino all’exploit delle tre tourné in Sicilia, nel maggio 2003 (Agrigento), nel luglio 2004, nel settembre 2006 (Messina) e di Melide, sul lago di Lugano, l’ultima lo scorso 18 Luglio 2010.

Il 24 Settembre 2004, si sono esibiti nella splendida cornice della Cassa Armonica di Napoli, grazie al patrocinio delle Presidenze Comunali delle due Città (Genova e Napoli).

Tra gli altri eventi, il 3 agosto 2004, a Santa Margherita, hanno concluso il “Premio Internazionale Fernanda Pivano”, davanti alla scrittrice-traduttrice, emblema della diffusione della poetica della “beat-generation” in Italia e a Dori Ghezzi; il 29 agosto sono stati presenti al Festival nazionale di musica folk e dialettale di Civitella Alfedena in provincia dell’Aquila; il 12 settembre a Firenze sul lungarno del Ponte alla Vittoria, in occasione della manifestazione in omaggio ai diversamente abili nell’ambito della Discesa ecologica dell’Arno organizzata dall’Associazione Amici dell’Arno, presieduta ad honorem dall’attore e regista premio Oscar Roberto Benigni.

I musicisti de Le Quattro Chitarre hanno comunque legato prevalentemente il loro nome a Fabrizio De André, concittadino mai troppo compianto, proponendolo in questi anni per mantenerne viva la memoria, attraverso una selezione attenta dei suoi capolavori.

Il progetto “Mediterranea” comprenderà, quindi, tra gli altri, “La città vecchia” (1965), “Via Del Campo” (1967), “Bocca di Rosa” (1967),“Andrea” (1978) “Don Raffaé” (1990) “Princesa” e “Dolcenera” (1996) per approdare, via via, nel finale, nel porto sicuro dell’ormai irrinunciabile “Creuza de ma” (1984), naturalmente in lingua genovese.


Torna ai contenuti | Torna al menu